OPEN YOUR MIND (sottoscritta inclusa)

Sessioni d’amore

di Cheryl Cohen Greene

Casa Editrice: Corbaccio pp 288
Anno:2013 – 288 pp. – 14,40 euro
Genere:Romanzo
Cheryl Cohen Greene ha lavorato come patner surrogato dal 1973 ha seguito il programma di Masters e Johnson ha lavorato per 19 anni al San Francisco sex Information, nel 2004 ha conseguito un DHS (doctor of Human Sexuality)
Attualmente è vice presidente dell IPSA (Internationa  Professional Surrogates Association) ed è uno dei fondatori  del BASA (Bay Area Surrogates Associaton)
Non avevo visto il film  “THE SESSION” (tratto dal libro), mi è capitato di notare casualmente il libro ,in una piccola libreria semi vuota , l ho letto in una notte questo inverno…mi ha colpito subito la tematica; una donna con gli attributi, in lotta ; un contesto profondamente radicato cattolico bigotto difficile da arginare e con i fantasmi che si porta sulle spalle per l educazione rigida ricevuta…  la lettura risulta sincera semplice scorrevole, piacevole  .
Sessioni d amore è un libro autobiografico di un educatrice sessuale che per 40 anni ha aiutato i suoi clienti ad accettare , comprendere la loro sessualita’.
Una patner surrogata.
Patner surrogata del sesso : questo è ancora oggi Cheryl Cohen Greene.
Ha lavorato per ben 40 anni in collaborazione con psicoterapeuti di qualta’
La scelta di Cheryl non è stata facile nata negli anni 50 in una famiglia molto https://www.youtube.com/embed/VURpvWosVXI“>
severa , educata in un ambiente rigidamente cattolico abituata a considerare il piacere , il desiderio ,il sesso come qualcosa di cui vergognarsi qualcosa di “sporco ” .
 Ripeto ,la sua è stata una vera lotta per emancipare se stessa e gli altri da questa visione del sesso distorta .

 Cheryl risponde a chi le domanda che differenza cè tra il suo lavoro e essere una prostituta che “Andare da una prostituta è come andare al ristorante. Scegli quello che vuoi dal menù, mangi, e quando te ne vai il proprietario spera che torni presto e che porti altra gente. Andare da una partner surrogato è come andare a scuola di cucina. Impari le ricette, sviluppi abilità, espandi l’orizzonte dei sapori e quando hai finito possiedi una nuova conoscenza.”

Come patner surrogato ha tenuto quasi novecento sessioni; ha avuto novecento pazienti, tra uomini e donne in conflitto con loro stessi …
 Ma insomma in parole povere che cosa significa fare la patner surrogata? nel libro  tutto viene  descritto in modo molto semplice e naturale.A volte si tratta di malati molto gravi, come la storia di Mark O’Brien, poeta e giornalista di Berkeley, imprigionato in un polmone d’acciaio a causa di una poliomielite contratta da bambino e che grazie a Cheryl Cohen Greene non solo riesce a scoprire cosa significhi avere una relazione sessuale, ma anche ad aprirsi a una storia d’amore… a volte il problema è psicologico non riescono a relazionarsi con l altro sesso ,  ad avere normali relazioni sessuali la patner surrogata lavora a stretto contatto con psicoterapeuti che la contattano spiegano il problema del paziente che si presentera’ in studio da Cheryl una o 2 volte a settimana …
La protagonista mette a nudo la sua vita molto esplicitamente  non ho trovato nel libro una minima traccia di volgarita’ ha avuto 2 figli  2 uomini diversi, ha costruito con l ultimo uomo che ha sposato ,Bob una famiglia meravigliosa il libro ha questa dedica : A mio marito.
Bob questo libro è stato possibile grazie al tuo amore e al tuo sostegno.
Ti amo!
Non so quanti uomini avrebbero compreso il lavoro di Cheryl ! Di sicuro la ama!
Ha scritto un libro coraggioso, come lei, nei primi anni 80 L AIDS terrorizzava era l epidemia del secolo, e se ne sapeva ancora troppo poco, lei non cede e continua il suo lavoro. Racconta che quando ha cominciato negli Stati Uniti i «sex surrogate» erano circa duecento, oggi sono una cinquantina. Di recente anche in Italia un web designer toscano che soffre di distrofia muscolare, Max Ulivieri
ha lanciato una petizione on line per chiedere che la figura dell’assistente sessuale sia riconosciuta, per aiutare i disabili a vivere la propria sessualità. Ho voluto vedere il filmThe Sessions  (è un film del 2012 scritto e diretto da Ben Lewinche )ha come protagonisti John Hawkes e Helen Hunt. dopo aver letto il libro, per capire ed entrare piu intensamente nell argomento . Non mi è piaciuto  Helen Hunt che solitamene adoro non l l ho sentita coinvolta nella parte no mi ha lasciato un senso di vuoto interiore tutto il film… Mi tolgo la maschera… perchè sono stata colpita dall argomento? Spesso si pensa che i disabili  le persone con difficolta fisiche siano asessuate che non abbiano l esigenza di avere un uomo, o una donna che li conforti li assista emozionalmente anche dal punto di vista sessuale-emozionale-emotivo . Quanta sofferenza quanta solitudine oltre la malattia piu o meno invalidante deve sopportare un essere umano? Ecco; un patner surrogato qualificato cambierebbe la vita a molti esseri umani piegati in due dalla malattia e dalla solitudine. Essere sereni è un diritto di tutti , MALATI COMPRESI. Grazie.
Annunci